collapse

* Ultimi Utenti Registrati

* Chi è Online

  • Dot Visitatori: 44
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 0

There aren't any users online.

* Board Stats

  • stats Utenti in totale: 813
  • stats Post in totale: 38796
  • stats Topic in totale: 2393
  • stats Categorie in totale: 12
  • stats Sezioni totali: 75
  • stats Maggior numero di utenti online: 671

* Post Recenti

Vendite globali Volvo +9.8% da calimero
[18 Febbraio 2020, 11:40:12 am]


Re:Raduno 1 marzo 2020 Somma Lombarda da calimero
[18 Febbraio 2020, 08:48:07 am]


Re:Aggiornamento software QB R29946 da Massimo Pavan
[13 Febbraio 2020, 16:31:42 pm]


Re:Taratura pneumatici da Plaza1972
[13 Febbraio 2020, 16:27:20 pm]


Re:Aggiornamento software QB R29946 da Plaza1972
[13 Febbraio 2020, 16:23:51 pm]

* Sezioni Top

* Calendario

Febbraio 2020
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 [19] 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29

No calendar events were found.
Sul nostro sito è disponibile il Modulo d'iscrizione/rinnovo per il 2020: http://www.clubvolvoitalia.com/fileweb/Modulo-iscrizione-2020.pdf

Autore Topic: Test candelette e compressione cilindri D5  (Letto 3172 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kicku

  • Moderator
  • Sr. Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 2
  • -Receive: 30
  • Località: CR
  • Post: 433
    • S80 2.5TDI
Test candelette e compressione cilindri D5
« il: 10 Dicembre 2015, 16:39:02 pm »
Questi due test fanno parte di un lavoro piu grosso, ma siccome si e parlato in alcune occasioni di come si fa, ho selezionato alcune foto a riguardo per una migliore comprensione.
Potrebbe essere usato come guida, evidentemente non e una cosa da principianti, i danni che li fatte voi, ve li pagate voi, non venite da me.
Servono attrezzi particolari che cmq si trovano in vendita su ebay ma anche nei negozi specializzati.
Altri attrezzi sono: tester da elettronico che puo misurare al minimo 200 ohm, chiave a tubo lunga del 8 per candelette. Attenzione: le chiavi a tubo corte non vanno bene, serve lunga come nella foto sotto.
Siccome fare la prova compressione cilindri serve togliere le candelette, visto che ce da mettere le mani alle candelette, mi sono detto che tanto provare le candelette serve soltanto il tester in piu.

Quindi, la macchina deve essere in folle, freno a mano inserito, batteria deve restare collegata.
Si inizia con il test delle candelette. Nel mio caso, ho trovato tutte (!!!) cinque brucciate.
Per prima staccare i funghetti in gomma, sollevandoli con la mano, devono venire via facilmente, quasi come staccare il tappo di un pennarello. Se vi resta in mano meta non vi preocupate, e normale, sono di gomma che nel tempo si cuoce e si riduce cosi.



Lo stesso vale per il terzo, quarto e quinto cilindro.



Quindi con il tester sulla scala dei 200 ohm bisogna misurare la resistenza della candeletta che dovrebbe segnare qualcosa come 2 ohm, ma e un discorso relativo perche cambia in base al marchio della candeletta, dimensioni.
Per fare questo, si mette un puntale del tester sulla testina della candeletta, dove prima c'era il funghetto di gomma, l'altro puntale del tester ma messo sulla massa del motore (non va bene sulle parti isolate), quindi un punto cmq abbastanza vicino alla candeletta, io l'ho messo sul daddo di un tubo che porta il gasolio ad un iniettore.
Come si vede nella foto, il tester da "1", cioe resistenza inesistente, quindi candeletta guasta, interotta.
Questo test va fatto per tutte cinque candelette.



Non ci devono essere grosse differenze tra di loro, diciamo che se la prima segna 2ohm mentre la terza segna 3ohm...ci puo stare, ma se presenta anziche 3 ohm diciamo 15...o di piu...allora va cambiata.
Se siete tirchi, cambiate solo quella guasta, se invece tenete alla salute del motore...conviene cambiare tutte cinque insieme, e quello che consigliano tutti i meccanici.

Se volete fare solo il test delle candelette vi fermate qui, oppure se ne avete trovate guaste e le volete sostituire (codice NGK YE12) proseguite. Diversamente vi fermate qui. Basta reinserire i funghetti sulle testine delle candelette e basta.

Quindi, per togliere le candelette, si usa una chiave a tubo lunga del 8. La forza che va applicata per toglierla e di circa 10Nm. Se serve molta di piu, e possibile che si sia sciolta al interno della testata. Mi e capitato in passato, ma anche ad altri, che dopo un uso prolungato del motore con candelette brucciate (nonostante allarme su cdb di candelette guaste), che nel svitare la candeletta, la testina si e staccata ed e caduta al interno del cilindro. Ovviamente tirarla fuori significa togliere la testata del motore, cioe...buon lavoro.
Quindi se sentite che e durissima a venire fuori ancora dopo un guarto di giro, FERMATEVI! RISCHIATE DI FARE DANNI GROSSI AL MOTORE.
VI CONSIGLIO CHE LO LASCIATE SULLE MANI DI QUALCUNO CHE NE HA PIU ESPERIENZA.



Potete iniziare con quale candelette volete, non ce un ordine preciso da rispettare.



Come si puo vedere, una volta fuori...risulta defunta.



Quindi se avete gia le candelette nuove le rimontate usando una chiave dinamometrica registrata a 10NM, diversamente strette a mano di poco (come fanno tutti i meccanici...) faccendo forza di circa un kg sulla chiave ( a naso! )

Se avete gia l'attrezzatura per fare il test compressione, proseguite, diversamente prima di rimontare le candelette nuove proseguite con staccare lo spinotto del sensore came, si trova vicino al supporto motore superiore.
Per stccarlo, fare pressione sulla linguetta in plastica e intanto che si preme, estrare lo spinotto. In alcuni casi, dove ce tanto sporco, bisogna soillevare la linguetta di appena un milimetro con un cacciavite a taglio e poi estrare lo spinotto.



Nel mio caso, non avendo l'adattatore del 8 per avvitarlo al posto della candeletta, ho usato il tester per motori benzina, che hanno una scala piu bassa, sono fatti per lavorare su pressioni piu basse, in piu ho usato il tubo con il tappo, anziche il suo che sarebbe ad attacco rapido.
Quindi se avete l'attrezzo adatto, avvitate l'adattatore al posto della candeletta, innestate l'attacco rapido del manometro e assicuratevi che i cavi delle candellete non vanno a toccare nulla. Il test va fatto quindi con tutte le candelette estratte, smontate completamente.
Se invece non avete l'adattatore fatto apposta del 8, usate quello a tappo, ma vi dovete far' aiuttare da qualcuno. Cioe qualcuno che gira la chiave come se volesse far avviare il motore.
Quindi intanto che il tappo del manometro viene premuto bene per non far scappare la pressione che uscira dalla candeletta, una seconda persona deve girare la chiave nel cruscotto come se tentasse di avviare il motore.
Dovete contare 5 impulsi guardando la lancetta sul manometro.
Quindi dal momento che il motoro inizia girare, guardate attentamente la lancetta sul manometro, e dopo il quinto impulso dovete fermare il motore.
Questi manometri hanno un pulsante su una valvola di non ritorno.
Quindi annotate la pressione di ogni cilindro, faccendo la stessa cosa per ogni cilindro in parte, ovviamente una volta fatto il test del primo cilindro, premete il pulsante sul tubo del manometro per rilasciare la pressione, quindi passate al secondo cilindro e ricominciate.
Questa cosa va fatt su tutti 5 cilindri.
Se un cilindro vi da una pressione diversa, non in linea con i altri, rifatte il test di quel cilindro.
Se invece dopo 3-4 test la pressione e identica...allora e chiaro che ce qualcosa che fa perdere la pressione in quel cilindro.
Differenze di pressione tra i cilindri fino ad 1,5bar possono essere tollerate.



Quindi...il primo cilindro



Nel mio caso dava sui 19bar, ma nel rifarre il test e salito a 22.



Il secondo cilindro...



Il terzo...



Quarto...



E l'ultimo, il quinto.



A questo punto avete finito il test compressione, che vi puo dire il reale stato di salute del vostro motore.
Ora basta rimontare le candelette moderando la forza per stringerle (10NM), montare i funghetti delle candelette, innestare lo spinotto del sensore a came tolto prima e basta.

Tutto quanto fatto un po in fretta e furia...ma essenzialmente e questo che bisogna fare.


Non esiste non posso, esiste non voglio.
L'immaginazione e l'unico limite.


Offline calimero

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 55
  • -Receive: 350
  • Località: Fermo
  • Post: 7792
    • Suzuki TU250X -
    • V70 Sport - Dark Lady
Re:Test candelette e compressione cilindri D5
« Risposta #1 il: 10 Dicembre 2015, 16:55:07 pm »
Come sempre una guida semplice e molto utile. Importante soprattutto la segnalazione di non forzare le candelette che non si svitano. Il mio meccanico non ama sostuituire le candelette soprattutto su auto di qualche anno, sulla mia sono da cambiare (così dice la diagnosi) ma lui cerca di non farlo, dice che la macchina parte lo stesso e in realtà è vero, anche se fatica un pò di più con il freddo invernale.
V40 1.8 16V 122 CV   - Anno 2000
V40 1.9 TD 115 CV     - Anno 2001
V70 2.4 Sport 163 CV - Anno 2007

Offline spykedave

  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 2
  • -Receive: 12
  • Post: 896
    • Suzuki Gsx-R 750
    • S60I
Re:Test candelette e compressione cilindri D5
« Risposta #2 il: 17 Dicembre 2015, 23:35:16 pm »
beh sicuramente attrezzi buoni e uno sbloccante di qualità possono aiutare a rimuoverle.
attenzione che le candelette sui mezzi più recenti sono diventati componenti attivi e quindi bisogna averle tutte alla massima efficienza. nel caso di una o più candelette guaste potremmo avere problemi durante il processo di rigenerazione fap, contaminazione olio etc.
le candelette vengono utilizzate come sensore temperatura e le nuove anche sensore di pressione...